Cyprus Casinos chiude tutti i casino’ dato l’aumento di nuovi casi di virus

Cyprus Casinos, la filiale del colosso del gaming e del settore dell’ospitalità Melco Resorts & Entertainment con sede nella Repubblica di Cipro, ha sospeso le attività in tutti i suoi casinò in tutta l’isola poiché i casi di Covid-19 hanno registrato una crescita allarmante nell’ultimo mese.

In un messaggio sul suo sito web, l’operatore del casinò ha informato i suoi clienti di aver temporaneamente sospeso le sue attività “secondo la direttiva del governo”. Cyprus Casinos non ha annunciato una data di riapertura per le proprie strutture di gioco d’azzardo.

La società è stata fondata dopo che la sua organizzazione madre, Melco, ha ottenuto nel 2016 il diritto di costruire un casinò resort integrato multimilionario nella città cipriota di Limassol e aprire e gestire quattro casinò satellite in altre quattro città nella piccola nazione insulare del Mediterraneo.

Un casinò temporaneo ha aperto le porte a Limassol nell’estate del 2018 e rimarrà operativo mentre il resort principale è in fase di costruzione. Da allora Cyprus Casinos ha lanciato quattro mini-casinò nella capitale Nicosia, a Larnaca, ad Ayia Napa e a Paphos.

Dal momento in cui il numero di nuovi casi di Covid-19 continuava a crescere, il governo cipriota ha emesso all’inizio di questo mese un ordine che sanciva l’obbligo di chiusura di strutture alberghiere, centri commerciali e chiese. La chiusura a livello nazionale è entrata in vigore l’11 dicembre.

Chiusura estesa ai casino’ di Limassol e Paphos

Il 12 novembre, Cyprus Casinos ha annunciato di aver sospeso temporaneamente le attività presso il suo casinò temporaneo a Limassol e il suo casinò satellite a Paphos in linea con le ampie misure di lockdown imposte dai funzionari ciprioti in questi due distretti.

Paphos e Limassol sono entrati in un lockdown quasi completo il 12 novembre per frenare la diffusione del coronavirus. Le misure nei due distretti includevano il coprifuoco dalle 20:00 alle 5:00 e il divieto di movimento dentro e fuori Paphos e Limassol. I due casinò avrebbero dovuto restare chiusi fino al 30 novembre, ma a causa della nuova ondata di misure antivirus, rimarranno chiusi a tempo indeterminato insieme alle loro proprietà gemelle situate in altre parti di Cipro.

Ai cinque casinò di Cipro è stato ordinato di chiudere a metà marzo, quando la prima ondata di coronavirus ha colpito la nazione insulare. Le proprietà sono state autorizzate a riprendere le attività tre mesi dopo ma sotto severi protocolli di sicurezza sanitaria.

Solo quattro casinò hanno riaperto a metà giugno. Cyprus Casinos ha annunciato all’epoca che la sua struttura satellitare di Larnaca sarebbe rimasta chiusa per il momento poiché la società stava gettando le basi per un nuovo sito che l’avrebbe ospitata. La struttura di gioco d’azzardo in precedenza era situata all’aeroporto internazionale di Larnaca. Non si sa ancora dove verrà trasferita e quando riaprirà.

Come accennato in precedenza, Melco sta attualmente costruendo un lussuoso casinò resort integrato a Limassol. La società ha dichiarato che investirà almeno 550 milioni di euro per il suo primo progetto al di fuori dell’Asia. Il complesso hotel-casinò, denominato Mediterraneo City of Dreams, avrebbe dovuto aprire alla fine del 2021, ma resta da vedere se la pandemia di coronavirus cambierà i piani di apertura originari.

The post Cyprus Casinos chiude tutti i casino’ dato l’aumento di nuovi casi di virus appeared first on Casino News Daily.

Codere casino VERIFICA
BONUS BENVENUTO CASINÒ 100% FINO A 200€
GoldbetR casino VERIFICA
BONUS BENVENUTO CASINÒ 200€
PlanetWin casino B VERIFICA
Fino a 1050€ di bonus sul casinò!