Il Kentucky tenta nuovamente di legalizzare le scommesse sportive

Dopo vari tentativi falliti, quest’anno i legislatori del Kentucky stanno provando nuovamente a legalizzare le scommesse sportive nello stato.

Il Kentucky non ha ancora legalizzato le scommesse sportive, nonostante il fatto che i suoi stati confinanti abbiano una qualche forma di gioco d’azzardo sportivo. Ciò comporta che lo stato perda milioni di entrate in confronto agli altri stati.

House Bill 241 legalizza le scommesse sui professionisti, sugli sport universitari, sui fantasy sport e sul poker online.

Il rappresentante del Kenticky settentrionale Adam Koenig promuove la futura legalizzazione dato che i giocatori d’azzardo possono ancora aggirare il divieto di scommessa, il che provoca enormi perdite per lo stato.

Secondo lui, chiunque ha la possibilità di attraversare il confine di stato, o andare da un allibratore, o andare su un conto di scommesse offshore o da un amico che ha un’app in qualsiasi altro stato in cui le scommesse sportive sono legalizzate.

Ha aggiunto: “È una cosa così semplice, quindi stiamo perdendo soldi per strada; stiamo lasciando i nostri cittadini senza la regolamentazione necessaria per assicurarci che siano protetti. E a mio avviso, niente di tutto questo ha senso.”

Il disegno di legge di Koenig ha ricevuto diversi sostegni significativi ma non dove è più importante. I repubblicani sono contrari al disegno di legge e la loro motivazione è che la legalizzazione potrebbe portare alla dipendenza dal gioco d’azzardo e ad altri problemi.

L’argomento in risposta a ciò è che una parte del denaro che la proposta genererà andrà direttamente ai programmi di dipendenza dal gioco d’azzardo. Una parte del resto andrà al debito pensionistico del Kentucky.

Koenig ha affermato che il disegno di legge potrebbe portare circa 22,5 milioni di dollari all’anno per lo stato, ma ha detto che questo è un numero stimato e il profitto potrebbe essere ancora maggiore.

Secondo i dati raccolti dall’American Gaming Association, la cittadini del Kentucky piazzano oltre 2 miliardi di dollari in scommesse sportive illegali ogni anno.

Quote per la licenza di scommesse sportive

Se il tentativo di legalizzazione avrà successo, chiunque desideri richiedere la licenza per le scommesse sportive dovrà pagare inizialmente una commissione di 500.000 dollari e una tassa di rinnovo annuale di 50.000. Le licenze di gaming sono disponibili solo per ippodromi e impianti sportivi professionali.

Lo stesso importo si applica a tutti coloro che hanno creato un’app tramite un tracciato registrato di un impianto sportivo professionale.

Per la licenza di poker online, la quota iniziale è di 250.000 di dollari e la quota di rinnovo annuale è di 10.000 dollari.

L’aliquota fiscale implicita sarebbe del 9,75% sulle scommesse sportive di persona o del 14,25% per quelle online. Allo stesso tempo, ogni città avrebbe la facoltà di imporre un canone aggiuntivo che ritiene ragionevole.

Per un concorso fantasy con 100 o più persone, la quota iniziale sarebbe di 5.000 dollari con una quota di rinnovo annuale di 5.000 dollari.

Il primo tentativo di legalizzazione delle scommesse sportive in Kentucky è stato effettuato nel 2019, quando il procuratore generale Beshear ha annunciato la sua campagna governativa. Parte del suo programma futuro era l’evoluzione del gioco d’azzardo nei casinò, scommesse sportive, poker online in stile Last Vegas.

Quasi due anni dopo, Koening non è ancora sicuro quando il disegno di legge sarà votato in commissione.

The post Il Kentucky tenta nuovamente di legalizzare le scommesse sportive appeared first on Casino News Daily.

Betfair VERIFICA
10€ AL DEPOSITO + €200 DI BENVENUTO
Sisal VERIFICA
BONUS BENVENUTO DA 350€
Williams2021 VERIFICA
215€ Bonus Benvenuto 15€ Subito + 200€