Le agenzie di scommesse sono idonee a ricevere sussidi per il riavvio dell’attivita’ dopo che l’Inghilterra uscira’ dal terzo lockdown

Le agenzie di scommesse sono state incluse in un programma di sovvenzioni per il riavvio dell’attività annunciato dal cancelliere britannico Rishi Sunak alla fine della scorsa settimana che mira ad aiutare le attività commerciali di High Street a riaprire man mano che le restrizioni di lockdown verranno allentate in tutta l’Inghilterra.

Prima del discorso annuale sul bilancio del cancelliere Sunak, ha rilasciato una serie di comunicazioni in cui ha rivelato i primi dettagli sul suo nuovo programma di sovvenzioni da 5 miliardi di sterline.

In base ad esso, le agenzie di scommesse avrebbero diritto a sovvenzioni dirette fino a 6.000 sterline in cash per punto vendita per potersi preparare alla riapertura quando l’Inghilterra uscirà dal suo ultimo lockdown.

Il cancelliere Sunak ha affermato che, anche se il suo nuovo programma metterà a dura prova le finanze pubbliche, aiutare le imprese a ripartire era “la cosa giusta da fare” e che i posti di lavoro e le imprese sono la sua priorità in questo momento.

L’ultimo round di finanziamento porterebbe l’importo totale speso per sovvenzioni dirette alle imprese durante la crisi del coronavirus a 25 miliardi di sterline. Il nuovo programma sostituirà l’attuale programma di sovvenzioni mensili.

Le agenzie di scommesse, altri esercizi retail, hotel, parrucchieri, palestre e altre attività non essenziali vedranno distribuite le sovvenzioni per il riavvio a partire da aprile.

Il primo ministro Boris Johnson la scorsa settimana ha presentato un piano di marcia dopo il lockdown, che vedrebbe le restrizioni essere revocate gradualmente nel prossimo mese e mezzo fintanto che la percentuale di vaccinati continuerà a salire, mentre il numero di ricoverati contiuerà a scendere.

Le agenzie di scommesse e altri negozi retail non essenziali dovrebbero poter riprendere con le attività non prima del 12 aprile.

BGC invita la banca di stato a fare di piu’ per proteggere le attivita’ delle scommesse

Il Betting & Gaming Council (BGC), l’ente standard che sostiene i settori delle scommesse e del gaming nel Regno Unito, ha accolto con piacere la notizia che le strutture di gioco d’azzardo di High Street sono idonee a ricevere le sovvenzioni per il riavvio delle attività, ma ha esortato il Dipartimento del Tesoro del Regno Unito ad avviare ulteriori misure per dare una mano al settore a riprendersi.

In una lettera al Cancelliere Sunak del 26 febbraio, il CEO di BGC, Michael Dugher, ha chiesto una proroga dello sgravio fiscale per le società per un ulteriore anno. Le agenzie di scommesse, i casinò e altre strutture di gioco d’azzardo del Regno Unito sono rimasti chiusi per gran parte dello scorso anno.

La richiesta di cui sopra è stata una delle cinque avanzate dal signor Dugher come parte degli sforzi di BGC per garantire che il nuovo bilancio “sarà un trampolino di lancio per la ripresa” e sbloccare “il potenziale delle nostre imprese per tornare a crescere e a creare posti di lavoro”.

I settori del gioco d’azzardo del Regno Unito, sia retail che online, attualmente danno lavoro a 100.000 persone e hanno contribuito al Tesoro dello Stato con oltre 4,5 miliardi di sterline in tasse e dazi, secondo la lettera di BGC.

Oltre alla richiesta per la proroga per gli sgravi aziendali, il signor Dugher ha anche chiesto al governo di fornire al settore un periodo di “stabilità e certezza” senza ulteriori aumenti di tasse e dazi, e di aderire alla sua attuale roadmap per allentare le restrizioni e consentire la riapertura delle agenzie di scommessa in linea con la vendita retail non essenziale e dei casinò in linea con le strutture ricettive.

La lettera di BGC ha anche chiesto la garanzia che “i finanziamenti per le amministrazioni devolute siano messi a disposizione di tutti i settori di attività bisognosi”, riferendosi al fatto che i governi del Galles e della Scozia non offrono sgravi sulle tasse del business alle imprese di gioco d’azzardo.

L’ultimo punto della lettera ha cercato di garantire che la futura regolamentazione delle scommesse e del gaming “sia misurata e non metta a repentaglio il mercato regolamentato e gli sport che supporta, in particolare le corse”. Il signor Dugher ha prestato particolare attenzione a una recente proposta della Commissione per il gioco d’azzardo del Regno Unito di introdurre controlli arbitrari sull’accessibilità economica su tutti i clienti del gioco d’azzardo, indipendentemente dal loro profilo di rischio, quando raggiungono un livello di spesa basso.

Secondo BGC, molti clienti si rifiuterebbero di fornire buste paga ed estratti conto bancari agli operatori per eseguire tali controlli e ciò potrebbe comportare la perdita di 60 milioni di sterline dei fondi necessari per la corsa.

The post Le agenzie di scommesse sono idonee a ricevere sussidi per il riavvio dell’attivita’ dopo che l’Inghilterra uscira’ dal terzo lockdown appeared first on Casino News Daily.

Snai casino VERIFICA
100% del primo deposito fino a 1000€
Leovegas casino VERIFICA
Per te 225 free spins + un bonus fino a 1.000€
Sisal casino VERIFICA
BONUS PROGRESSIVO CASINO FINO A 1005€