L’online E’ Primo Per Ricavi Dal Gaming In Svezia Con 6,3 Miliardi Di Corone Svedesi Nell’anno

Con 95 licenze di gaming attive nel paese, l’Ispettorato svedese per il gioco d’azzardo (Spelinspektionen), ha reso noti i numeri delle entrate del gioco d’azzardo per l’industria nel terzo trimestre del 2021. I numeri sono preliminari e potrebbero cambiare leggermente prima del rapporto di fine anno, ma le vendite nette attuali, ossia le scommesse totali piazzate meno i pagamenti erogati, sono aumentati di circa il 5% rispetto al terzo trimestre dell’anno precedente terminato il 30 settembre dello scorso anno.

Su base trimestrale, l’industria del gioco d’azzardo che opera legalmente ha registrato guadagni netti di 6,3 miliardi di corone svedesi (698.621.490 dollari USA).

Anche se i numeri del trimestre sono leggermente diminuiti rispetto alle vendite del secondo trimestre dell’anno corrente, che ammontavano a 6,5 miliardi, il volume è aumentato del 5% rispetto al terzo trimestre del 2020, mostrando così un netto miglioramento del mercato.

A guidare l’aumento è stato il settore online che include le scommesse a distanza e i giochi da casinò online con un fatturato netto di 3,9 miliardi di corone svedesi, pari a circa il 62% del totale (61,9% di corone svedesi).

Gioco D’azzardo Retail In Aumento Dell’800% Rispetto Allo Scorso Anno

Nonostante questi numeri mostrino che il gioco d’azzardo online commerciale rimane forte in Svezia, un altro settore è stato il protagonista della crescita più grande, e si tratta del gioco d’azzardo commerciale terrestre. Le vendite del gioco d’azzardo di persona sono aumentate diquasi otto volte per il trimestre rispetto allo stesso periodo di un anno fa, oltre a un aumento di quasi il 39% rispetto alle vendite del terzo trimestre dell’anno precedente alla pandemia.

La spiegazione della quota di mercato del 61,9% del gioco d’azzardo commerciale online potrebbe forse stare nel fatto che 65 dei 95 operatori svedesi titolari di licenze nel Paese operano nel settore online, che è strettamente allineato con una quota proporzionale delle vendite.

Il bingo, le slot machine nei ristoranti e le vendite della lotteria promosse per il bene pubblico hanno mantenuto i loro numeri rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, ma sono diminuiti leggermente rispetto al secondo trimestre. Anche quest’anno le vendite della lotteria nazionale sono diminuite da un trimestre all’altro, passando da 9,4 milioni di corone svedesi nel secondo trimestre a 8,0 milioni di corone svedesi per quanto riguarda il periodo terminato il 30 settembre.

Tornare Alla Normalita’

I numeri su base annua, così come gli aumenti dell’attività del terzo trimestre, si possono quasi sicuramente spiegare con il comportamento dei consumatori in relazione alla pandemia, indipendentemente dal fatto che tali attività siano state interamente autodeterminate o meno. Anche se la Svezia non ha imposto alcun blocco a livello nazionale in risposta all’emergenza sanitaria, le politiche di distanziamento sociale sono state incoraggiate così come il lavoro da casa.

I giocatori d’azzardo non sono rimasti chiusi in casa, il che avrebbe potuto portare a un maggiore aumento del gioco d’azzardo online, ma sono state temporaneamente imposte restrizioni al settore nel tentativo di frenare qualsiasi potenziale danno ai consumatori derivante dal gioco d’azzardo nelle circostanze variate.

Il ministro della sicurezza sociale svedese, Ardalan Shekarabi, ha imposto per la prima volta restrizioni ai giocatori d’azzardo online tramite gli operatori all’inizio di luglio 2020. Da allora, ogni trimestre, il ministro ha rivisitato la politica, allentandola in maniera definitiva il 14 novembre.

Nonostante tali restrizioni siano state revocate, potrebbero a breve essere sostituite da limiti permanenti. Nell’annunciare il piano per ridurre le restrizioni in ottobre, il ministro Shekarab ha affermato: “Il fatturato nel mercato del gaming è aumentato e il gaming online ha probabilmente tratto beneficio dai cambiamenti nei modelli di consumo dopo la riregolamentazione. È presente il rischio che ciò abbia portato a un cambiamento comportamentale a lungo termine con un aumento del gioco d’azzardo. Questo è uno sviluppo che dovrebbe essere tenuto d’occhio per vedere se ci sarà la necessità di ulteriori misure”.

Le restrizioni comprendevano limiti di deposito settimanali e una moratoria sui bonus eccessivi. I residenti non potevano depositare più di 5.000 SEK (circa 480 euro) a settimana e gli operatori non potevano offrire più di 100 SEK (cirsa 10 euro) in bonus. I consumatori che hanno tentato di depositare di più sono stati impossibilitati a farlo dalle strutture di cassa online. Non abbiamo visto casi di operatori autorizzati che abbiano violato i limiti sulle pubblicità o sui bonus.

Secondo un rapporto di SBC News UK, il gaming a Stoccolma, Malmö e Göteborg presso le strutture del Casino Cosmopol di Svenska Spel, che erano rimasti chiusi fino al 7 luglio, hanno registrato vendite nette nel terzo trimestre pari a 132 milioni di corone svedesi mentre erano nulle nel periodo, durato più di un anno, durante il quale le sale da gioco di persona sono rimaste chiuse.

Fonte:

Spelinspektionen registra un aumento delle vendite in Svezia del 5%, SBC News, 29 novembre 2021

The post L’online E’ Primo Per Ricavi Dal Gaming In Svezia Con 6,3 Miliardi Di Corone Svedesi Nell’anno appeared first on Casino News Daily.

betaland VERIFICA
100% di BONUS fino a 100€
GoldbetR VERIFICA
BONUS PER TE FINO A 160€
Snai VERIFICA
15€ BONUS FREE + BONUS FINO A 300€