Quest’anno Nei Casino’ Australiani Potrebbero Essere Stati Riciclati Piu’ Di Un Milardo Di Dollari

I watchdog all’interno del governo australiano si sono detti preoccupati per il potenziale livello di riciclaggio di denaro che si verifica nelle strutture di gioco d’azzardo del paese, soprattutto attraverso le macchine da poker o le slot.

Il New South Wales ha quasi 100.000 slot machine e l’investigatore del gaming del NSW David Byrne afferma che centinaia di milioni di dollari potrebbero essere riciclati ogni anno nella sola area di Sydney con numeri a livello nazionale che potrebbero raggiungere oltre un miliardo di dollari.

I reporter di The Age, The Sydney Morning Herald e 60 Minutes hanno fornito filmati CCTV di squadre di criminali con un altissimo livello di organizzazione che utilizzano slot machine per trasformare guadagni illeciti in denaro “pulito”.

Un articolo del SMH spiega in maniera dettagliata le due principali tecniche utilizzate dai riciclatori di denaro che sono state soprannominate il “metodo feeder” e il “metodo link”. Molteplici casi di utilizzo di slot machine per riciclare denaro sporco, presumibilmente proveniente da attività della criminalità organizzata, in denaro pulito nelle strutture di gioco d’azzardo sono stati ripresi nel filmato della CCTV.

Il Metodo Feeder Di Riciclaggio Di Denaro Sporco

Il video di sorveglianza ha catturato un uomo che ha inserito più di 25.000 dollari nelle macchine prima di effettuare una singola scommessa da 1 dollaro incassando poi il biglietto. Ha portato il buono alla cassa dal cassiere e lo ha scambiato con denaro pulito e non rintracciabile.

Questo metodo funziona in ambienti grandi e piccoli utilizzando un numero qualsiasi di operatori. Byrne afferma di avere una soluzione semplice per mettere sotto scacco questo e altri schemi di riciclaggio basati su slot machine: le carte per il gioco d’azzardo senza contanti.

Il Metodo Link

L’altro metodo documentato nei video è stato soprannominato il “metodo link” dato che gli operatori utilizzano slot machine con un jackpot collegato per incanalare denaro sporco ed estrarre denaro pulito.

I piccoli jackpot progressivi locali sono alimentati da una parte di ogni scommessa effettuata su tutte le macchine della rete collegata. Se c’è abbastanza denaro nel piatto, il pagamento è quasi garantito. Tutto ciò che serve per essere certi che un membro del gruppo sarà quello che uscirà vincitore è tenere tutti gli altri giocatori fuori dalla banca delle macchine interconnesse fino all’assegnazione del jackpot.

Le carte cashless impedirebbero anche questo tipo di riciclaggio di denaro dal momento che i dati dei giocatori verrebbero associati a ogni scommessa e ad ogni incasso, oltre a togliere l’anonimato che i cambiavalute utilizzano per riciclare i fondi senza essere puniti.

Byrn ha rilasciato a Herald una rara intervista pubblica affermando, tra l’altro, che le carte senza contanti “…negerebbero la possibilità per le persone di entrare con una borsa piena di contanti e inserire 30.000 dollari in una macchina.

“Se non altro, è sicuramente un’ostruzione e farebbe molto per ridurre la frequenza di questo tipo di comportamento”.

Problema Diffuso Nel Nsw

Secondo Byrne, gli investigatori del dipartimento NSW Gaming and Liquor hanno sorvegliato l’attività in club e pub nelle quattro settimane successive al blocco legato al COVID-19 e hanno identificato 140 sedi e 130 singoli giocatorid’azzardo coinvolti nel riciclaggio illegale di denaro.

Byrne non ha colto la portata e la gravità del problema quando ha affermato all’SMH: “Era legato solamente all’area metropolitana di Sydney e non all’intera zona del New South Wales. Stai parlando, al massimo, di sfruttamento minorile, traffico di esseri umani, traffico di armi da fuoco e finanziamento del terrorismo; tutti questi possono essere impacchettati nello stesso discorso quando si parla di riciclaggio di denaro”.

Mentre l’Australia sta affrontando la possibilità che appartenenti alla criminalità organizzata stiano utilizzando uno dei passatempi preferiti del paese per riciclare fondi illeciti, Byrne osserva che solamente il 5,5% dei posti con slot machine o slot machine ha presentato segnalazioni di transazioni sospette all’Australian Transaction Reports and Analysis Centro (AusTRAC) risalente all’inizio del 2018.

In novembre è stato riportato che il presidente di Burswood Limited, la società che ha supervisionato le attività a Crown Perth, nell’adiacente stato di Victoria, dove si sospettava un riciclaggio di denaro su larga scala, non ha partecipato a nemmeno una riunione del consiglio di amministrazione della società dal 2013 al 2016. Il miliardario australiano James Packer ha detto ai commissari in una rara intervista pubblica che col senno di poi avrebbe dovuto partecipare a quegli incontri o dimettersi prima [rispetto al 2018] ma che “non ha fatto né l’uno né l’altro”.

Si sospetta che centinaia di milioni di dollari di fondi illeciti siano stati incanalati nei conti dei casinò Crown attraverso due società tra l’inizio e la metà degli anni 2010; Riverbank Investmens e Southbank. I conti di Riverbank sono stati congelati nel 2014 da Australia e New Zealand Banking Group (ANZ) con l’accusa di riciclaggio di denaro.

Byrne vuole che gli operatori più piccoli siano soggetti agli stessi livelli di controllo dei fornitori di gaming di massa come Crown Resorts e Star Entertainment Group.

Byrne ha affermato: “Non credo che i club dove vanno a cenare persone brave e orientate alla famiglia in tutto il New South Wales, vogliano che i clienti passino davanti a criminali organizzati che riciclano denaro contante. Penso che, in base a ciò che stiamo scoprendo, i luoghi con “pokies” abbiano sicuramente bisogno di un campanello d’allarme”.

Le Carte Senza Contati Sono Controverse

La soluzione proposta di utilizzare carte senza contanti per il gioco d’azzardo non andrà d’accordo in maniera facile con l’industria o anche con alcuni giocatori. Un requisito per la registrazione di una carta, il monitoraggio della spesa dei giocatori e la limitazione del numero e della quantità di transazioni che le carte potrebbero eseguire sono idee che ad alcuni non andrebbero bene.

Anche se i vincoli potrebbero essere utili per aiutare a frenare il gioco d’azzardo problematico, molti giocatori preferirebbero mantenere le loro attività private e libere dalla possibilità che il governo possa imporre limiti alle loro scommesse come fanno altre organizzazioni di assistenza sociale in altri paesi.

Fonte: 1 miliardo di dollari e più: l’investigatore rivela le dimensioni del crimine delle macchine da poker, Sydney Morning Herald, 28 novembre 2021

The post Quest’anno Nei Casino’ Australiani Potrebbero Essere Stati Riciclati Piu’ Di Un Milardo Di Dollari appeared first on Casino News Daily.

FantasyTeam VERIFICA
BONUS BENVENUTO DEL 50% FINO A 25 EURO
PlanetWin B VERIFICA
BONUS DI BENVENUTO: 365€
Eurobet VERIFICA
5€ BONUS + 10€ BONUS + BONUS FINO A 200€